• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 0831-713511-713515
  • 0831-713569

MATEM - Musica Antica nel Terzo Millennio

Logo MATEM

MATEM, Musica Antica nel Terzo Millennio, è il nuovo progetto voluto dal COMEPER (Comitato Mesagne per la Ricerca).

La ricerca, protesa verso il futuro, ambisce a progetti lungimiranti che, anche attraverso espressioni artistiche, raggiungono i medesimi obiettivi e traguardi ed il MATEM è proprio questo: la volontà di sviluppo che si affianca alla ricerca scientifica abbracciando, però, un campo prettamente artistico che si occupa di ricerca musicale, offrendosi di esplorare con occhi sempre nuovi il passato per rendere il futuro migliore in termini di sviluppo, consapevolezza e benessere.

La prassi della musica antica è una disciplina di cui la comunità scientifica si occupa da tempo nellambito della ricerca musicologica. Il MATEM è un progetto che vuole, nel suo complesso, offrire unopportunità al territorio con la realizzazione di una vera e propria “officina delle arti”; un laboratorio permanente che parta dalla ricerca e si estenda all'esecuzione musicale in genere, con particolare attenzione al repertorio dei secoli XVII e XVIII. 

Le collaborazioni con musicisti e gruppi musicali provenienti da diverse realtà sono alla base di questo progetto, un anello di congiunzione indispensabile per offrire al nostro territorio la possibilità in inserirsi pienamente nel contesto internazionale. 

Riportare alla luce e reinterpretare capolavori di inestimabile valore che hanno dato lustro alla nostra terra, portando i nostri magistri cappellae nelle più importanti cattedrali e corti del passato, è un compito che richiede la nostra doverosa operosità

Il progetto MATEM è nato dalla collaborazione tra il soprano Ludovica Melpignano e il Maestro Antonio Magarelli che hanno unito le loro esperienze dando vita ai primi due eventi MATEM:

 

   Silete Venti - 23 Luglio 2016  (programma - locandina)

"Silete Venti" è l'evento che farà scoprire la musica antica in tutte le sue sfaccettature evidenziando in maniera particolare la musica europea del XVIII sec. eseguita nello stile italiano, in modo da raccontare quanto la cultura e l'arte italiane siano state influenti in Europa.

Il programma approfondisce alcune cantate di G.F. Haendel scritte dal compositore proprio durante i suoi soggiorni italiani e secondo lo stile del Bel Paese. Interessante il connubio tra Accademia Amsterdam, il maestro Antonio Magarelli e il soprano Ludovica Melpignano che fondendo modi, stili e culture, riproporranno lo stile italiano in Europa, ispirandosi alla storia.

Il concerto ad ingresso libero è aperto a tutti gli spettatori curiosi di partecipare a questo ambizioso percorso di ricerca musicale (MATEM) all'interno della magica atmosfera della Chiesa Madre di Mesagne.

Le emozioni e le profonde vibrazioni delle composizioni di George Friederich Händel, uno dei maggiori esponenti del periodo barocco, diletteranno gli ascoltatori grazie alla godibilità delle arie e al ricercato gusto esecutivo.

Presenta la serata l'attrice Francesca Zurlo.

 

   Puglia a cappella - 26 Agosto 2016